BLOG DEL RISPARMIO

Inquadra, scatta, racconta: basta un clic digitale!

1990

Ecco, fermi così, sorridete… cheese! Nooo un passante ha rovinato la foto! E il rullino è finito!

2013

Fermi così, un bel sorriso! Aspettate, passava un turista, ne faccio un’altra. E un’altra. E un’altra ancora…

Qual è la differenza tra queste due frasi? La foto? No. Il passante molesto? Neanche, quello non manca mai. Quello che è cambiato è la tecnologia. Con l’avvento delle macchine fotografiche digitali e la possibilità di scattare una quantità di foto inimmaginabile fino a qualche anno fa, ormai non dobbiamo più preoccuparci che un disguido rovini i nostri momenti più belli.

Fotografia

Perché fotografando qualcosa, noi fermiamo i ricordi. E ora possiamo salvarli tutti: avvenimenti importanti, cerimonie, gite, viaggi, in ogni dettaglio. Zac! Una fotografia e il momento resta lì, sul nostro hard disk.

Siete in giro con la vostra fidanzata per un week end e volete fare il classico autoscatto (romanticoni!) con lo sfondo del Canal Grande/Ponte Vecchio/Colosseo/altro luogo o monumento strafotografato? Basta tirare fuori lo smartphone e cliccare una, due, tre volte, fino a quando la foto non è perfetta. Se poi volete suscitare l’invidia degli amici in ufficio, non avete che da postarla instantaneamente su Facebook, Twitter o Instagram! Il vostro bimbo di un anno fa facce buffe divertendo tutta la famiglia? Un clic e anche i nonni, a distanza, possono godersi le peripezie del loro nipotino.

Tutto qui? Eh, no! Se nella foto non siete venuti al meglio e non volete condividerla subito, c’è sempre Photoshop! Due tocchi e via, l’occhiaia non c’è più e il lampione che non avevate visto mentre scattavate sparisce!

Fotografia

Un approccio alla fotografia che fino a pochi anni fa non sognavamo neppure. Adesso basta inquadrare e cliccare. In passato, invece, ve lo ricordate? Bisognava comprare il rullino, stare attenti che nessuno impallasse le foto, portarle a sviluppare… La tecnologia ha cambiato la nostra fruizione del tempo, incoraggiandoci a creare una raccolta di foto continua (certo, poi c’è sempre chi esagera e fotografa anche le immagini del proprio pranzo), un vero flusso di pixel che raccontano le nostre vite e fermano ogni attimo.

“Ma così non abbiamo più foto stampate!” diranno alcuni. Sbagliato.
Certo, vedere le foto sul pc è più comodo e veloce, ma avete mai sentito parlare dei fotolibri? Un’idea originale e divertente. Le foto in digitale vengono impaginate (si può aggiungere anche un commento) e stampate in un album, rilegato come un vero e proprio libro. Un pensiero originale e adatto ad ogni occasione… come ad esempio il matrimonio: le foto diventano subito un guestbook sul quale i vostri amici possono lasciarvi una dedica, o un regalo per amici e parenti.

E allora, che aspettate a fotografare il vostro momento preferito? Ogni attimo è sempre più importante per raccontare la vostra vita!

Ti potrebbe interessare anche:

Altri articoli dal Blog del risparmio